Il nostro sito utilizza i cookies - alcuni sono essenziali al funzionamento del sito, altri ci aiutano a migliorare l'esperienza utente. Utilizzando questo sito, state consentendo l'uso di questi cookie. Per ottenere maggiori informazioni, vi preghiamo di leggere la nostra informativa sulla privacy.


Our site uses cookies – some are essential to make the site work; others help us improve the user experience. By using the site, you consent to the use of these cookies. To learn more about cookies, please read our privacy statement.

Nel 2017 A.N.ITA., a seguito di alcune denunce a carico di alcuni naturisti presso la spiaggia di Marina di Bibbona, decise di creare un fondo di solidarietà naturista “Ne abbiamo piene le… sentenze”.

Nonostante la letteratura giudiziaria sia ormai ricca di sentenze di assoluzione per denunce e sanzioni elevate nei confronti di persone che avevano la sola colpa di prendere il sole nudi su una spiaggia tradizionalmente frequentata da Naturisti, ogni anno assistiamo a immotivati tentativi di attacco al nostro movimento.

Le donazioni dei soci e di tutti gli amici naturisti servono per avviare azioni legali sia in difesa di chi viene sanzionato, socio o meno, sia contro quegli Enti che, nonostante una serie di sentenze che riconoscono la liceità della pratica naturista, continuano a portare avanti atteggiamenti repressivi.

Per difendere e far crescere il movimento naturista partecipa alla raccolta fondi donando quanto vuoi e puoi sul conto corrente intestato all’Associazione Naturista Italiana, IBAN - IT44Z0503452970000000004131 - Banco BPM - Dalmine (BG), specificando nella causale: Fondo Solidarieta Naturista (nelle causali bancarie non vengono accettate lettere accentate).

Fondo di solidarietà Naturista

Sostieni anche tu chi viene ingiustamente denunciato mentre pratica naturismo!

Fondo di solidarietà naturista